4 Novembre: per non dimenticare

Scritto da il 8 Novembre 2017

In Italia ogni 4 novembre viene ricordata e celebrata La Giornata dell’Unità Nazionale e delle forze armate. Fu istituita nel 1919, un anno dopo la fine della Prima Guerra Mondiale, e viene festeggiata in questo giorno perché nel 1918 fu la data dell’entrata in vigore dell’Armistizio di Villa Giusti.

Durante questa giornata vengono ricordati anche i caduti in guerra con svariate celebrazioni, tra cui l’omaggio al Milite Ignoto (viene effettuato dalle massime cariche dello stato a una salma di un soldato caduto in guerra di cui non si conosce l’identità e che è custodita a Roma). Le caserme militari e navali  vengono aperte al pubblico e all’interno di esse vengono allestite alcune piccole esposizioni riguardanti la Prima Guerra ed è anche spesso possibile assistere a esercitazioni e dimostrazioni sportive. Inoltre in questa giornata in tutte le piazze principali delle città vengono organizzate delle celebrazioni dinanzi ai Monumenti ai Caduti (a Bergamo per esempio in Piazza Vittorio Veneto dove si trova il Sentierone è presente la Torre dei Caduti) e con concerti organizzati dalle  bande militari. Anche Brusaporto nel suo piccolo ricorda queste persone valorose con commemorazioni di fronte al Monumento ai Caduti di Brusaporto.

Come già pronunciato dal signor Edoardo Colleoni membro dell’Associazione Nazionale degli Alpini di Brusaporto, che ha gentilmente partecipato alla puntata di Discover Brusa del 6 Novembre, associazioni come questa cercano sempre di coinvolgere soprattutto i giovani a conoscere e a apprendere quanto avvenuto in passato per prendere consapevolezza e sviluppare un senso civico, perché ciò che è successo parecchi anni fa non va scordato, purtroppo le persone sopravvissute che avrebbero potuto darci una loro testimonianza oggi non ci sono più, quindi le nuove generazioni prendendo esempio da quanto accaduto in passato devono crescere e portare avanti il nostro paese cercando di non commettere più gli errori del passato.

Vuoi riascoltare l’intervista al signor Colleoni? Clicca qui!

Per concludere, ecco alcune immagini dalla commemorazione.


Le opinioni dei lettori

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi richiesti con *


Continua a leggere

Radio Brusa

Young Station

Current track
TITLE
ARTIST