Atletico Chiuduno 1-1 Juniores APDO

Scritto da il 18 Febbraio 2018

La Juniores consolida l’ottavo posto grazie ad un importantissimo pareggio conquistato sull’ostico campo dell’Atletico Chiuduno: grazie all’1-1 odierno, primo pari in stagione per l’APDO, i ragazzi dell’oratorio toccano quota 22, andando a +1 sul Bolgare sconfitto in quel di Endine.

La gara è molto dura e violenta, grazie anche alle incertezze dell’arbitro, le cui sviste sono spesso colossali: almeno un rigore negato per parte, oltre ad un gran numero di falli non considerati. Il Chiuduno sfrutta la propria fisicità mettendo in difficoltà gli avversari, anche se risultano essere poche le reali occasioni dei bianconeri: la più colossale capita al capitano, che smarcatosi su calcio d’angolo colpisce di testa, mandando la palla poco fuori. Anche l’APDO ha due ghiotte occasioni, non concretizzate: nella prima, Scellato si libera della marcatura ma nell’ 1 contro 1 non riesce ad angolare la conclusione, venendo murato dal portiere in corner; nella seconda occasione, Ravanelli (per l’occasione adattato centrocampista) viene servito in buona posizione da fuori area, ma la sua conclusione troppo debole termina fuori.

La seconda frazione parte male per gli ospiti, che subiscono un calcio di rigore per fallo di Epis: Manfredini intuisce ma non può evitare lo svantaggio. Nonostante la superiorità territoriale dell’ avversario, i giallorossi non si danno per vinti, tentando in ogni modo il pareggio. La più grande occasione capita ancora a Ravanelli: Scellato, partendo da sinistra, salta 3 uomini e serve in area Ravanelli, la cui conclusione si impatta però sulla traversa. A 5′ dal termine Rocchi pareggia i conti, grazie alla sua quinta rete in campionato, con una conclusione a rete dal centro dell’ area che spiazza il portiere. Negli ultimi scampoli di gara il Chiuduno, che già sentiva i tre punti in tasca, si getta selvaggiamente in avanti alla ricerca del nuovo vantaggio, andandoci vicinissimo: una conclusione ravvicinatissima viene deviata con un grande riflesso da Manfredini sulla traversa, la palla miracolosamente non entra grazie ad un tocco di Palitto, e infine Pescatore, murando una seconda conclusione da due passi mette in angolo. L’ultima occasione capita tuttavia sui piedi di Abray, che lanciato davanti al portiere a pochi secondi dal triplice fischio, la angola troppo: la palla scivola fuori di un nulla, lasciando qualche piccolo rimpianto finale all’APDO, conscio comunque di aver disputato una buona gara in relazione all’ avversario odierno e alle tante assenza che hanno colpito in settimana lo spogliatoio.


Le opinioni dei lettori

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi richiesti con *


Radio Brusa

Young Station

Current track
TITLE
ARTIST