Bedizzolese 0-2 Calcio Brusaporto

Scritto da il 10 Febbraio 2019

Ferrari e Lorenzi stendono la Bedizzolese, gli attaccanti del Brusaporto regalano una bellissima vittoria davanti ai propri tifosi corsi in trasferta in quel di Bedizzole, due reti e tre punti d’oro per la classifica.

Brusaporto inarrestabile, dopo il Breno anche la Bedizzolese viene stesa e la corona momentanea viene ulteriormente blindata. Ferrari e Lorenzi concretizzano, ma il merito va a tutta la squadra e a Mister Mignani.

Buon gioco, grinta e cuore sono i tre ingredienti della capolista.

Il match si sblocca al 6’: punizione al limite dell’area concessa dall’arbitro per un fallo ai danni di Serafini, sulla palla si piazza il solito Ferrari, l’attaccante calcia e stende magistralmente Tognazzi. Spettacolare! Il pubblico bergamasco in trasferta osanna il suo attaccante, per Ferrari sono 16 reti!

Bedizzolese subito sotto. Gli ospiti aggrediscono e cercano subito il raddoppio con Zanchi che spinge in fascia e cerca diverse volte di pescare i suoi attaccanti in area.

I padroni di casa provano a sorprendere Gavazzeni con Paghera al 15’, ma il portiere del Brusaporto esce di testa e salva la sua porta. Primo brivido per lui.

La difesa ospite non concede nulla: Esposito, Santinelli e Tomasi sono un muro insuperabile.

La Bedizzolese ci prova con Conforti e Paghera, ma l’imprecisione vince.

Il Brusaporto gestisce l’incontro, al 19’ sfiora il raddoppio con Belotti su cross di Bonardi , il centro-campista ospite pochi minuti dopo per pochissimo si avvicina  ancora alla rete questa volta su sponda di Lorenzi.

Al 34’  Apollonio tenta di avvicinarsi al pareggio, ma il suo tiro è troppo debole e non intimorisce Gavazzeni.

E’ ancora Belotti al 35’ a sfiorare di un non nulla lo 0-2, il cross al bacio è del solito Zanchi ma il tiro del centro-campista ospite sfiora l’incrocio.

Faini tenta di testa al 42’, ma il colpo termina out.

Il primo tempo si conclude con un’azione di Bonardi che in solitaria recupera una palla interessante a metà campo e si guadagna un angolo.

Secondi 45’ minuti, pronti, partenza via!

Al 1’ tiro di Cama in area, Gavazzeni dice di no. La Bedizzolese entra convinta, ma il suo entusiasmo si spegne subito e i bresciani non daranno problemi alla retroguardia ospite.

Chi non si spegne sono invece gli ospiti che esattamente un minuto dopo si portano sullo 0 a 2. La firma è di Lorenzi, l’azione parte da una punizione del solito Ferrari fischiata per un fallo ai danni di Serafini, azione fotocopia della prima rete. Bomber Lorenzi torna al goal dopo diverse partite stranamente a secco.

Dal 8’ minuto la squadra di Mignani giocherà in 10 per un’espulsione per somma di ammonizioni del capitano bergamasco, Giulio Fogaroli.

La Bedizzolese potrebbe approfittare della sua superiorità numerica, ma non ci riuscirà.

Nonostante l’uomo in meno è la capolista a fare la partita, contro una Bedizzolese in difficoltà nel proporre un gioco offensivo!

Un Brusaporto lineare e ordinato porta a casa un’altra importante vittoria, tutte le partite da qui fino alla fine della stagione saranno tutte finali per Fogaroli e compagni; 3 punti che allungano ulteriormente il vantaggio sulle avversarie, le inseguitrici vedono la squadra di Mignani sempre più lontana.

Dalla Bedizzolese ci si aspettava sicuramente di più, il team di Valotti può fare molto meglio.

Continuiamo così. Avanti Brusa!

 


Radio Brusa

Young Station

Current track
TITLE
ARTIST