CALCIOORATORIO BRUSAPORTORISULTATI SPORTIVISPORT

APDO stanco e impreciso, il Cividino vince 2-0

CIVIDINO 2-0 APD ORATORIO BRUSAPORTO

 

L’APDO torna sulla terra: dopo la bella vittoria sul Bagnatica i giallorossi, spenti parenti della squadra ammirata nelle ultime giornate, cadono a Cividino, trafitti da una doppietta di Nadir. Poco incisivi in attacco, i nostri hanno impattato su una squadra solida dal punto di vista difensivo, non riuscendo a ‘vendicare’ la sconfitta a tavolino subita all’andata per irregolarità nei cambi.

Dopo alcuni minuti iniziali molto intensi, con conclusioni da ambo le parti, inizia ad uscire il Cividino, che trova il vantaggio al 17’: un cross alto dalla sinistra coglie di sorpresa Tribbia, che esce a vuoto e lascia la porta spalancata al colpo di testa di Nadir, che si era liberato della marcatura di Micheletti. Dopo il vantaggio il Cividino continua a mantenersi in zona d’attacco: al 23’ Vavassori non riesce per un nulla ad appoggiare in rete un cross basso. Alla mezz’ora si fa vedere l’APDO con il solito Ranghetti, che recupera palla sulla fascia destra, sgaloppa fino in area e tenta la conclusione defilata, che viene però parata dal portiere. Nel finale occasioni per entrambe le squadre: Tribbia si supera prima deviando in angolo una conclusione ravvicinata di Faustini, poi con una gran parata sul corner seguente; per l’APDO ci prova ancora Ranghetti, che entra in area nella consueta percussione ma non riesce nuovamente a battere Fenaroli.

Il secondo tempo si apre sulle stesse note del primo: l’APDO prova a rendersi pericoloso in attacco ma sembra sbagliare sempre l’ultimo passaggio, risultando pertanto spesso inoffensiva verso un Cividino che invece si affida più al contropiede, soprattutto nelle ultime fasi della gara. Al 12’ succede di tutto davanti alla porta degli ospiti: su un pallone in mezzo Nadir supera Micheletti, tira nell’area piccola e viene fermato da Tribbia, arpiona la ribattuta, salta due uomini e conclude nuovamente, vedendosi però fermato il tiro sulla linea da un difensore; sulla seconda ribattuta si avventa Vavassori, che a porta sguarnita calcia fuori. Segnali di una miglior condizione dei padroni di casa, che al 18’ trovano il raddoppio, siglato ancora da Nadir in contropiede. Nell’ultima mezz’ora l’APDO prova a spingere ma senza successo: da segnalare un paio di occasioni capitate a Giossi, che prima colpisce la traversa con un cross fuori misura ma insidioso e a tempo scaduto tenta uno scavetto nell’uno contro uno davanti al portiere, che sventa il pericolo parando il tiro.

Davanti all’APDO si profila una serie di partite ostiche, tutte in casa: Tribulina, Cologno e Aurora Seriate, contro le quali all’andata erano arrivate tre sconfitte. Se gli uomini di Alborghetti sapranno affrontarle con la grinta espressa tra la fine del girone d’andata e le prime gare del ritorno potranno senz’altro mettere in saccoccia punti preziosi. L’obiettivo è incrementare quanto più il divario con il Cavernago, che ad oggi consta di 8 lunghezze: se il distacco dalla penultima rimarrà superiore ai 7 punti, l’APDO si salverebbe anche terminando il campionato al terzultimo posto.