Calcio Brusaporto 2-2 Romanese

Scritto da il 10 Marzo 2019

Senza paura la Romanese si presenta in casa della capolista Brusaporto con la grinta e la voglia di fare risultato in vista salvezza. Dalla parte opposta i padroni di casa puntano ai 3 punti per dimenticare la sconfitta della scorsa giornata per merito del Telgate.

Una partita ricca di emozioni e di decisioni arbitrali che hanno lasciato il pubblico sugli spalti in suspence fino all’ultimo secondo giocato.

La Romanese parte subito forte: al 10’ Famada Casado, da poco entrato al posto di Marchesi uscito per infortunio, si procura un calcio di rigore concretizzato da Vittori. Gli ospiti si portano sullo 0-1.

I locali provano a reagire al 15’ con un ottimo cross di Ferrari per il compagno di reparto Lorenzi che aggancia la sfera, ma il suo tiro termina fuori. È ancora un cross di Ferrari al 25’ a mettere in difficoltà la difesa ospite, l’attaccante serve Serafini ma il centrocampista locale non ci crede abbastanza.

Una Romanese attenta che cerca di sorprendere i locali in contropiede.

Ci prova ancora il Brusaporto al 35’: schema da calcio d’angolo perfetto, batte Fogaroli la palla arriva con precisione a Dossi posizionato fuori area, Dossi tira ma calcia alto.

La capolista ci prova, ma quando meno se l’aspetta viene punita da Speziari che al 40’ porta i suoi sullo 0-2 e ringrazia Dossi per l’errore commesso.

Romanese in raddoppio e Brusaporto nei minuti finali del primo tempo in 10 uomini per l’espulsione di Carminati come ultimo uomo ma è sospetta la posizione dell’attaccante della Romanese che dalla tribuna pareva in netto fuorigioco.

Si chiude così il primo tempo che evidenzia un Brusa visibilmente stanco e una Romanese vivace.

Inizia il secondo tempo e i ragazzi di Mignani cercano subito la rete: all’8 il tandem Bonardi-Ferrari offre a Lorenzi una palla importante, ma l’attaccante viene anticipato di pochissimo.

Mignani cambia. Dentro Zanchi e Epis e quest’ultimo cambierà le sorti della partita.

Gli ospiti si ripropongono ancora nelle zone di Gavazzeni, ma la difesa locale non si fa sorprendere.

Il Brusaporto e il suo pubblico ci credono. Buon’azione di Epis al 23’ che crossa per Ferrari, l’attaccante si guadagna una punizione: Ferrari calcia, ma la palla va alta.

La capolista accorcia le distanze al 30’ con Epis su passaggio di Belotti, il giovane entra convinto e si inserisce subito negli schemi di gioco.

1-2, Fogaroli e compagni non vogliono arrendersi e la Romanese negli ultimi 20’ minuti cala visibilmente.

I locali costruiscono e il meritato pareggio arriva al 45’: fallo ai danni di Fogaroli e punizione battuta da Ferrari, Lorenzi è lì pronto in area, ha la meglio sulla mischia creata e batte Mazzetti.

Pareggio raggiunto in 10 uomini.

Durante i 5’ minuti di recupero concessi viene annullato il terzo goal del Brusaporto siglato da Santinelli in sospetto fuorigioco. La posizione del difensore locale viene segnalata in posizione irregolare dall’assistente di linea, decisione incomprensibile… anche in Eccellenza ci vorrebbe la Var.

NON MOLLIAMO. AVANTI BRUSA!!!


Radio Brusa

Young Station

Current track
TITLE
ARTIST