Casazza 0-1 Calcio Brusaporto

Written by on 16 Dicembre 2018

Casazza-Brusaporto, una sfida con poche emozioni, sicuramente il freddo pungente e il terreno di gioco ghiacciato non hanno aiutato ambedue le squadre.

Primo tempo scandito dalla noia con occasioni che si contano sulle dita di una mano.

Il Casazza si difende e controlla lo 0-0, grazie a due parate eccezionali di Bolis. Il primo intervento provvidenziale arriva al 27’: parata sulla rovesciata di Bonardi. Il secondo pochi minuti dopo salvando in angolo una palla goal di Lorenzi.

Tralasciando le poche occasioni a favore della capolista nessuna delle due squadre ha brillato.

Nei minuti finali del primo tempo Bonardi trova la traversa su colpo di testa. 3 occasioni per il Brusaporto, ma il Casazza riesce a difendere la sua porta.

Si spera in un secondo tempo più emozionante.

La seconda frazione di gioco vede un Casazza che continua a difendersi e un Brusaporto che prende più coraggio nel tentativo di portarsi in vantaggio.

Subito al 1’ minuto Fogaroli in area sfiora in punta di piedi la palla dello 0-1.

Sono ancora gli ospiti a spingere: al 5’ solita punizione di Ferrari fuori di veramente poco, dalla tribuna pareva addirittura goal.

I ragazzi di Sana ci provano timidamente al 7’, fallo di Santinelli ai danni di El Aouane S, batte Lini ma il suo tiro finisce tra le braccia di Gavazzeni che senza problemi para.

Ancora Brusa: al 14’ ottimo cross di Fogaroli, ma di poco Ferrari non riesce a trovare la sfera di gioco.

Il vantaggio della capolista arriva esattamente dopo 60 secondi e a siglarlo è ancora lui: Aldo Ferrari, l’uomo della Provvidenza. L’azione si è sviluppata da calcio d’angolo evitabile dalla difesa del Casazza,  procurato da Carminati, Ferrari stacca di testa battendo Bolis.

Il pareggio dei locali viene evitato dalla capolista al 20’: punizione di Bellina, Fogaroli sulla linea di porta la respinge.

Ora il Brusa pensa al raddoppio; al 23’ Bonardi si auto lancia dalla difesa all’attacco, il suo cross trova Fogaroli ma il suo tiro viene respinto dalla difesa locale.

Al 30’ è ancora Bonardi, in quest’occasione terzino, a salvare di testa una possibile occasione per Bellina.

L’uomo più pericoloso del Casazza è certamente Bellina: al 31’ l’attaccante locale ci prova con un grande tiro, ma Gavazzeni dice no con una grandissima parata salvando il risultato.

La partita si chiude con una disattenzione della capolista nelle vicinanze dell’area, ma il pareggio locale non viene raggiunto.

Dopo 2 vittorie importantissime, una prestazione sottotono dal punto di vista psicologico del Brusaporto poteva essere prevedibile, in modo particolare nel primo tempo; nel secondo il team  Mignani costruisce di più e con più aggressività porta a casa 3 punti chiave.

Brusaporto già da domenica campione d’inverno, chiude il girone d’ andata blindando il primo posto con ben 7 punti di vantaggio sulle seconde Breno e Vertovese.

Il Casazza si è difeso con ordine, peccato per l’errore difensivo che ha permesso agli ospiti di passare in vantaggio.

Ora riposiamo per recuperare energie, non molliamo. Avanti Brusa!


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


[There are no radio stations in the database]