Concerto alpino in ricordo del centenario della Prima Guerra Mondiale

Scritto da il 25 Ottobre 2017

Il continuo alternarsi tra sole e luna ci ricorda quotidianamente come il tempo sia un attimo fuggente e assai prezioso; gli anni passano sempre più velocemente e oramai sono trascorsi cento anni dalla Prima Guerra Mondiale. Il fatto che tutto ciò sia passato non significa che può essere dimenticato, ma al contrario è fondamentale saper ricordare ciò che è stato per costruire al meglio ciò che sarà.

Con questo intento, il Gruppo Alpini di Brusaporto, motivato dal valido incentivo dell’ANA di Bergamo, in data 21 ottobre 2017, presso la palestra comunale del loro paese nativo, ha proposta all’intera comunità un concerto alpino. A questo incontro sono accorse numerose persone provenienti da fuori paese, oltre che vari rappresentanti delle associazioni locali e cittadini di Brusaporto.

Il concerto è stato eseguito in maniera monto distintiva ed emblematica dal coro “Voci del Brembo” diretto dal Maestro Valter Sala. Il gruppo dell’ANA è stato in grado di mischiare in maniera molto equilibrata il racconto di alcuni uomini di Brusaporto che hanno vissuto la cruda realtà della guerra e alcuni canti tipici che animavano la vita dei soldati, quali ad esempio “Sui monti Scarpazi” e Monte Canino”.

L’intera presentazione è durata all’incirca un’ora e ha visto alternarsi sezioni cantate e momenti dedicati all’ascolto di un oratore, che partendo dal libro sulla storia di Brusaporto, ha narrato la vita di alcuni nostri concittadini che hanno affrontato la paura della guerra in prima persona.
Al termine di questo il vicepresidente dell’ANA di Bergamo, il Sig. Reno Facchinetti, e il sindaco Roberto Rossi hanno tenuto due brevi discorsi soffermandosi sull’importanza del ricordare.


Le opinioni dei lettori

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi richiesti con *


Radio Brusa

Young Station

Current track
TITLE
ARTIST