Facebook, arrivano le stories

Scritto da il 17 Febbraio 2017

Erano voci che circolavano sul web già da tempo: su Facebook sono arrivate le Stories! Per chi non avesse molta confidenza con le app Snapchat e Instagram, sono dei “racconti” di fotografici o video che vanno a costruire una storia personale che sarà visibile a tutti solo per 24 ore.

 

L’idea innovativa di queste Stories nacque con Snapchat nel 2011, app creata dagli statunitensi
obby Murphy ed Evan Spiegel. L’app divenne di grande diffusione soprattutto tra i giovani qualche anno dopo, prima in America e poi in tutto il ondo, arrivando anche in Italia, dove si diffuse a partire dalla primavera 2015. La nuova modalità di raccontarsi e di condividere con i propri seguaci parte della propria vi
ta, non avendo la pretesa di scattare foto-ricordo “belle” (dopo 24 ore infatti sarebbero scomparse), ma che raccontassero di sé e delle proprie giornate, aveva conquistato tutti.

 

L’appeal che Snapchat portava con sé indusse molti utenti a favorirla nei confronti di altre app di fotografia, come il colosso Instagram (dal 2012 di proprietà di Facebook), che però non rimase a guardare. L’1 agosto 2016, infatti, anche Instagram lancia le sue “stories”, andando ad aggiungersi alle molteplici possibilità che l’applicazione già forniva. Inevitabile fu la migrazione in massa di ragazzi da Snapchat a Instagram, soprattutto perché quest’ultima offriva un bacino di visualizzazioni molto più ampio; se per Snapchat l’aggiunta di seguaci può avvenire solo per mezzo del numero telefonico o per ricerca del nickname, su Instagram basta solamente una ricerca più veloce per trovare gli iscritti al social network.

 

Siamo al 17 febbraio 2017, giorno in cui anche Facebook lancia solo nella versione mobile un sistema di “stories” praticamente identico a quello dei suoi due predecessori. Al momento non si sa se tra i progetti di Facebook ci sia anche la progettazione di uno “stories” anche per la versione web, ma lo troverei abbastanza superfluo; dubito che qualcuno si fermerebbe a guardare dal pc le storie dei propri amici: la funzione iniziale era proprio la velocità e l’immediatezza, cosa che un’app ha e che raramente sul pc su può avere.

 

Ma le domande che ora ci possiamo porre sono le seguenti.

Con l’ingresso anche di Facebook in questo mercato per Snapchat la vita sarà breve?

La risposta potrebbe essere , ma non a causa di Facebook. Già la maggior parte degli utenti Snapchat ha smesso di usare l’applicazione da tempo, favorendo Instagram. Quest’ultima “sberla” potrebbe incentivare gli utenti ad abbandonare definitivamente il social del fantasmino, che non offre di più delle insostituibili rivali Facebook e Instagram.

Facebook Stories dominerà questo mercato?

Non sono un indovino, ma credo che la risposta sia no. Facebook è un mondo vastissimo, troppo grande per chiunque lo abiti. Non è Instagram, popolato nella maggioranza da ragazzi con la sana voglia di condividere esperienze belle e fotografie spettacolari. Ormai Facebook è al degrado, popolato da ogni tipo di persona: da quelle che non sanno usare gli apparecchi elettronici a quelle che non sanno scrivere. È ormai usato in un modo improprio, fatto solo per insulti, litigi e incomprensioni. Si salva solo per le pagine di attività commerciali o associazioni, che sono ormai il fulcro del social di Zuckerberg. Per questi motivi, dubito fortemente che un giovane abbia l’interesse di condividere qualche sua storia personale con i 2000 amici che ha su Facebook, magari per la maggior parte sconosciuti, o che magari comprendono anche parenti o gente con cui non si vuole condividere foto o racconti personali. Molto meglio condividerli sul ristretto ma ben curato Instagram.

Poi magari da domani tutti abbandoneranno Snapchat e Instagram in favore di Facebook, smentendomi alla grande! Vedremo, diamo tempo al tempo.

 

Quello che è certo è che la fantasia per attirare gli utenti ormai è veramente poca, siamo arrivati probabilmente ad una saturazione delle funzionalità delle applicazioni social. Cosa ci aspetta per il futuro? Potrebbe arrivare qualcosa di innovativo nei prossimi anni? Noi stiamo ad aspettare, sperando che il futuro non ci presenti solamente un copia-incolla delle stories anche, perché no, su WhatsApp a questo punto!


Le opinioni dei lettori

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi richiesti con *


Continua a leggere

Articolo successivo

APDO Brusaporto 2-2 Montello


Immagine
Articolo precedente

Teddy bear


Immagine

Radio Brusa

Young Station

Current track
TITLE
ARTIST