Green Week 2017, intervista all’Assessore Elena Viscardi

Scritto da il 29 Marzo 2017

In occasione della #GreenWeek2017, Radio Brusa ha voluto coinvolgere anche personaggi di Brusaporto, per farsi raccontare qualcosa in più sull’ambiente, l’ecologia e gli sprechi.

Oggi abbiamo raggiunto Elena Viscardi, Assessore all’Urbanistica, Ambiente e Sviluppo Sostenibile del Comune di Brusaporto. Leggete cosa ci ha raccontato!

 

Da diversi anni il nostro Comune effettua la raccolta differenziata porta a porta per tutte le tipologie di rifiuti urbani. Quali vantaggi porta questo tipo di raccolta all’ambiente?

Il Comune di Brusaporto ha introdotto la raccolta differenziata da ormai dieci anni. Si è cominciato con la carta, la plastica ed il vetro per poi passare alla frazione organica ed alla forma completa odierna.

I vantaggi per il nostro territorio e per l’ambiente in generale sono molteplici. In generale evidenzio come il riciclo e l’avvio al recupero dei materiali separati riduce lo sfruttamento e lo spreco delle materie prime naturali limitando l’utilizzo di discariche ed inceneritori. Inoltre, una corretta separazione dei rifiuti incide favorevolmente sul costo dello smaltimento dell’indifferenziato che, a sua volta, è destinato ad incidere sulla tariffa e quindi su tutta la collettività.

Quali sensibilizzazioni sul tema del riciclaggio e della raccolta differenziata vengono attuati a Brusaporto? E come la cittadinanza ha risposto in questi ultimi anni alla raccolta dei rifiuti?

Il Comune di Brusaporto ha recentemente posto in essere diverse iniziative di sensibilizzazione della cittadinanza rispetto a questo importantissimo tema: dalle consuete giornate del Verde Pulito, alla distribuzione in tutte le case della brochure informativa sulla corretta gestione della raccolta differenziata, al questionario di valutazione del servizio disponibile anche online e da ultimo nella recente serata informativa ove con gli addetti ai lavori si sono affrontate problematiche di natura pratica legate alla differenziazione delle varie tipologie di rifiuto. Da ultimo è stata realizzata anche una specifica app, il “Rumentologo” scaricabile dal sito www.servizicomunali.it a disposizione di tutti i cittadini attenti all’ambiente.

La cittadinanza ha da sempre dimostrato impegno costante e ciò ha permesso al comune di Brusaporto di classificarsi, nel 2014, al dodicesimo posto della classifica dei “Comuni Ricicloni” di Legambiente. Le attuali percentuali di raccolta si sono stabilizzate attorno al 67,28 % ben al di sopra dei limiti normativi imposti da Regione Lombardia. Con l’impegno di tutti si può certamente auspicare il raggiungimento del traguardo del 70%!

Come si riesce a tutelare l’ambiente in un paese ricco di “verde” come il nostro? Si riesce ad arrivare ovunque? E quali strategie vengono messe in atto per mantenere tutto in buono stato?

La gestione del verde nel territorio di Brusaporto non è certo cosa semplice. Con 9 parchi ed una superficie complessiva di area verde per circa 260.000 metri quadrati gli operatori comunali sono costantemente impegnati nella gestione e nella manutenzione nonché nel taglio dell’erba che, contrariamente a quanto possa sembrare, occupa parecchio tempo e risorse. Arrivare ovunque è praticamente impossibile e per questo motivo lo scorso anno si è dato vita all’iniziativa “adotta un’aiuola”, che però ha visto scarsa adesione da parte della cittadinanza. Come già anticipato, proprio il prossimo fine settimana l’amministrazione organizza le due giornate del Verde Pulito aperte agli alunni della scuola primaria ed alla cittadinanza che, oltre alla funzione di sensibilizzazione, danno una concreta mano agli operatori nella pulizia delle strade e nella raccolta dei rifiuti abbandonati che, ahimè, sono in crescente aumento.

Vi aspettiamo numerosi al Polivalente di via Roccolo domenica alle 8.00!

Hai qualche piccolo consiglio e accorgimento per la nostra cittadinanza nel salvaguardare l’ambiente e limitare gli sprechi nel nostro paese?

La raccolta differenziata e tutto ciò che ne consegue deve essere considerata non certo un obbligo normativo ma una pratica da insegnare anche ai più piccoli.

Una raccolta di qualità migliora la nostra vita e quella dei nostri figli: deve essere vista come una profonda opportunità di migliorare il nostro territorio, una buona abitudine di tutti i giorni e non certo come un peso!

L’informazione viene prima di tutto: conoscere i rifiuti e la loro collocazione, esporre correttamente i sacchi per il ritiro porta a porta può cambiare le sorti del nostro territorio, così come spegnere le luci o chiudere l’acqua quando non servono. Piccoli gesti che aiutano a ridurre gli sprechi ma che alla lunga sono molto importanti.

La vera raccolta differenziata avviene ogni giorno nelle nostre case e solo con l’impegno costante e consapevole di ciascuno di noi possiamo contribuire a salvaguardare l’ambiente ed a risparmiare denaro pubblico.

 

Ringraziamo di tutto cuore l’Assessore del Comune di Brusaporto Elena Viscardi per essere intervenuta nella nostra #GreenWeek2017!


Le opinioni dei lettori

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi richiesti con *


Radio Brusa

Young Station

Current track
TITLE
ARTIST