“I libri sono la vita”, ecco come bookcity Milano ne è la conferma

Written by on 10 Novembre 2018

Qualche giorno fa mi sono imbattuta in una celebre frase di Inge Feltrinelli che recita ‘’I libri sono tutto. I libri sono la vita’’ che mi ha fatta riflettere. Già da molto piccoli infatti ci troviamo in contatto con i libri, basti pensare agli albi illustrati che tutti i genitori ci hanno letto o mostrato almeno una volta durante i nostri primi anni di vita. Col passare del tempo il libro diventa un oggetto verso cui possiamo provare amore e odio: ricordo la fatica fatta alle superiori per finire certi libri che ci obbligavano a leggere ma anche il piacere nel divorare quei libri che sembravano parlare un po’ anche di me. Così la lettura diventa un’esperienza primaria nella nostra esistenza: addirittura l’incontro con certi libri può arrivare a cambiare noi e l’ambiente in cui viviamo.

Porre al centro dell’attenzione il lettore e la sua importanza come motore e protagonista dell’identità della città e delle sue trasformazioni è l’obiettivo principale di Bookcity Milano, manifestazione nata nel 2012 e giunta alla sua sesta edizione.

Ma facciamo un passo indietro: cosa è Bookcity? Bookcity Milano è un’iniziativa promossa dall’omonima associazione e dal Comune di Milano della durata di tre giorni, durante la quale vengono organizzati incontri, seminari, laboratori, presentazioni riguardanti libri nuovi e antichi con l’obiettivo di proporre la lettura come un’esperienza significativa nella vita di ognuno di noi. Durante la manifestazione la città prende vita: infatti si organizzano eventi diffusi sul territorio promossi dai vari enti locali ma anche laboratori per famiglie ed ‘’eventi fuori luogo’’ che vogliono collocare il libro in un contesto differente rispetto a quello in cui siamo abituati a vederlo quotidianamente.

Quest’anno l’iniziativa avrà luogo dal 15 al 18 novembre, giorni durante i quali si potrà partecipare a ben 1500 eventi e presentazioni sparse in ogni are della città. Lo scorso anno infatti Milano è diventata Città della Letteratura dell’UNESCO, pertanto per la prima volta sarà gemellata con la città di Dublino, anch’essa capitale della letteratura. Gli incontri di quest’anno avranno diversi temi, tra i quali le tecnologie e la loro influenza sempre maggiore sui singoli individui e sulla società, partendo dall’infanzia. Leggendo il programma della manifestazione, uno degli eventi che mi ha colpito di più è Milano legge Milano: attraverso le voci di gruppi di cittadini verranno raccontate le storie di alcuni dei principali luoghi letterari della città.

Insomma, sia che siate avidi lettori, sia che siate semplicemente affascinati da questo mondo, Bookcity è un evento adatto a tutte le età che permette di vedere la città sotto una prospettiva diversa e di valorizzare il libro come elemento primario nell’esistenza di ognuno di noi.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


[There are no radio stations in the database]