Orsa Iseo 2-1 Brusaporto

Scritto da il 3 Dicembre 2017

Presso il campo dell’Orsa si presenta il Brusaporto, squadra seconda solo all’Adrense prima in classifica per quanto riguarda i punti ottenuti in trasferta. La squadra di Mignani deve affrontare un avversario sulla carta semplice, visti i risultati (Orsa Iseo penultima in classifica, con solo 8 punti all’attivo), ma come sappiamo in questo sport nulla è da sottovalutare. L’Orsa è alla ricerca della svolta, non ancora ottenuta nonostante il cambio dell’allenatore, mentre il Brusaporto necessita di proseguire con costanza la strada verso i playoff.

La pausa di domenica scorsa non giova ai ragazzi di Mister Mignani: il Brusaporto perde 2-1 lasciandosi scappare 3 punti fondamentali per la scia playoff. Il primo tempo vede il Brusaporto giocare prevalentemente nella metà campo avversaria creando al 18’ una palla goal di Bergamaschi su cross di Fogaroli e al 32’ complice l’uscita non perfetta di Pagani, Belotti non riesce a concludere nello specchio della porta e la difesa di casa libera con affanno. Al 39’ grazie ad una ripartenza, Serlini con un pregevole tocco di tacco serve per il cross dell’accorrente Boroni, dalla respinta della difesa ospite sopraggiunge Pedrocca la quale conclusione viene sfortunatamente deviata da Guerini.  Si va negli spogliatoi con il Brusaporto in svantaggio e con il rammarico di aver sprecato un buon primo tempo.

L’inizio della seconda frazione di gioca vede l’Orsa entrare in campo con molta determinazione. Al 5’ la squadra ospite subisce la seconda rete dopo un ottimo cross sul secondo palo dove inspiegabilmente Serlini si trova tutto solo per siglare il raddoppio. Al 9’ e al 10’ con due ripartenze l’Orsa potrebbe chiudere definitivamente la partita, ma in entrambe le occasioni Regazzoni salva e permette alla sua squadra di rimanere in partita. Al 14’ l’incontro potrebbe riaprirsi con una bella punizioni del nuovo acquisto in casa gialloblu, Ferrari, ma Pagani si fa trovare pronto e devia la palla in angolo. L’unica rete degli ospiti arriva al 46’, grazie al rigore concesso dall’arbitro per un fallo fischiato ai danni di Santinelli. Fogaroli non sbaglia e accorcia le distanze, ma purtroppo per la squadra di Mignani non c’è più tempo.

Concludendo è stata una vera e propria doccia gelata per il Brusaporto nel vero senso della parola, impianto del riscaldamento guasto e spogliatoi sprovvisti di elettricità. Si interrompe così l’ottima striscia di risultati positivi per il Brusaporto, ora testa alla prossima sfida casalinga contro il Valcalepio. Non molliamo! Avanti Brusa!


Le opinioni dei lettori

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi richiesti con *


Radio Brusa

Young Station

Current track
TITLE
ARTIST