Raccontiamoci in cucina, secondo atto

Written by on 11 Marzo 2017

Sapevate che in Pakistan si cucina il riso colorato con zucchero e frutta secca in occasione dei matrimoni? Vi siete mai chiesti come si prepara il celebre pane “naan”? E sapevate che Roxana vive a Brusaporto da quindici anni e che suo marito ha ottenuto da poco la cittadinanza italiana? Questo e tanto altro abbiamo imparato nella seconda lezione di cucina etnica della serie “Raccontiamoci ai fornelli”. Le protagoniste di questo pomeriggio sono state cinque donne pakistane, che hanno ricreato nella cucina dell’oratorio un vero e proprio mercato di spezie, con gusti e sapori pescati direttamente dalle rive del fiume Indo. In due ore hanno esibito i piatti di cui vanno più fiere, riso con pollo e riso dolce, presentando ai numerosi “allievi” gli ingredienti insoliti e i vari step delle ricette. I partecipanti si sono divertiti nel gustare gli spuntini a base di ceci e pollo, le bevande salate con sciroppo di fragola e il caffè pakistano, una miscela di polvere di caffè, latte e tè verde per i palati che amano i sapori belli forti. E tra una frittella alle verdure e una fetta di pane integrale, non sono mancate le risate, i sorrisi, i racconti delle chef e le domande dei più curiosi.
Le cuoche hanno espresso la volontà di tenersi velate nelle foto, temendo di essere sommerse da richieste di cucina a domicilio! Ma credetemi, dietro i volti oscurati si nascondono dei sorrisi splendenti, degli sguardi carichi di vitalità e delle anime meravigliose che hanno aperto le porte del loro cuore e hanno arricchito un po’ ciascuno di noi. Brusaporto si tinge di verde e bianco, e noi di “Conosciamoci” andiamo avanti a costruire i mitici ponti di integrazione per rendere il paese un luogo un po’ più ospitale. 

 


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


[There are no radio stations in the database]