Thailandia: tante stranezze e particolarità. Valentina racconta la sua esperienza

Scritto da il 20 Aprile 2018

L’estate e la bella stagione sembrano finalmente essere arrivate, non hai ancora programmato le tue vacanze? Hai pensato alla possibilità di andare in uno dei Paesi Asiatici da visitare almeno una volta nella vita: in Thailandia!

Grazie a un ospite davvero speciale, Valentina Moretti, voliamo per alcuni minuti con l’immaginazione in una realtà completamente diversa. Valentina è una ragazza molto semplice, che due estati fa, si recò in Thailandia per un mese intero ad assistere a un evento davvero speciale.

 

 

Un paesaggio fantastico, dai mille volti. Si ha infatti la possibilità di passare da una realtà piena di lusso, tecnologia, ricca di monumenti tipici di Bangkok e Phuket a un paesaggio rurale caratterizzato da capanne in legno, senza vetri, porte e talvolta anche tetti, abitate da contadini che quotidianamente si alzano all’alba per tagliare la legna e coltivare il riso. Queste ultime prendono il nome di farms, luoghi tipici della zona periferica settentrionale della capitale thailandese, che, come ha evidenziato anche Valentina, hanno una particolare attenzione e rispetto nei confronti degli ospiti che vengono considerati proprio come parte della famiglia, con cui condividere ogni cosa. La cucina tipica si basa molto sui prodotti della terra ed è tutta arricchita da una non modica quantità di peperoncino, alimento fondamentale in tutti i pasti.

Valentina si recò in Thailandia per assistere al matrimonio di suo cugino con una ragazza thailandese. Qui ha avuto l’opportunità di assistere a un rito buddista che, a differenza della nostra cultura occidentale, risulta essere molto più lungo (dura addirittura quattro ore) e più informale in quanto non è necessario indossare abiti eleganti, ma solo indumenti colorati e allegri. La cerimonia si sofferma molto sul tema dell’accoglienza, dell’entrare a far parte di una nuova famiglia e risulta essere anche una specie di tramite per un nuovo inizio, che si spera essere di buon auspicio per tutti, ma soprattutto per gli sposi, attorno ai quali vengono svolti anche alcuni balli.

Non tutto però può risultare così piacevole ai nostri occhi; infatti la città di Bangkok è caratterizzata anche da diverse norme che sotto certi punti di vista possono risultarci abbasta assurdi, ad esempio in Thailandia è possibile viaggiare per strada su una moto, senza l’utilizzo del casco e magari anche in più di tre persone, senza correre il rischio di poter essere fermato dalla polizia; cosa che invece non accade se per sbaglio si calpesta la moneta locale ove è raffigurata l’immagine della regina.

Questo dimostra benissimo come le culture possano essere molto diverse tra li loro, profondamente influenzate dagli avvenimenti storici, piuttosto che dal processo di sviluppo che una determinata civiltà ha vissuto; ma è anche una chiara testimonianza di come possiamo ritenerci fortunati a poter godere di una così ampia varietà di meraviglie che arricchiscono il nostro mondo!


Le opinioni dei lettori

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Campi richiesti con *


Continua a leggere

Radio Brusa

Young Station

Current track
TITLE
ARTIST