Tutti Pazzi per i Medici

Written by on 29 Nov 2018

Da un paio di settimane è terminata la seconda stagione de “I Medici”, mandata in onda per quattro martedì, su Rai1, in anteprima mondiale; il titolo completo è “Medici: The Magnificent” e si può ben capire che il protagonista di questa seconda stagione è stato Lorenzo il Magnifico, interpretato da Daniel Sharman.

Il titolo di questo articolo è inoltre l’hashtag che è andato a braccetto con questa seconda stagione.

La serie ripercorre la vita di Firenze del XV secolo, durante il Rinascimento italiano e analizza, “romanzando” le vicende, la storia dei Medici, la famiglia di banchieri fiorentini che ha reso grande il capoluogo toscano. Naturalmente la serie è stata seguita ed apprezzata da moltissimi, ma al tempo stesso criticata da alcuni amanti di arte e storia, che l’hanno definita poco verosimile e “sciatta”; credo però che per appassionarsi a questa serie è necessario ricordare che si tratta di una fiction e non di un documentario storico e soprattutto bisogna essere consapevoli del fatto che, come in ogni film o serie di genere storico, alcune modifiche sono indispensabili, spesso imprescindibili, per ragioni pratiche e di copione. Perciò, mettendo da parte la critica, vediamo ora trama, personaggi e interpreti: gli 8 episodi si sviluppano a partire dall’ascesa al potere di Lorenzo de Medici, detto il Magnifico e terzo della dinastia, e culmina con la Congiura dei Pazzi, avvenuta nel 1478 (eviterò spoiler, ma se la storia insegnata alle medie è stata studiata almeno a grandi linee, sappiamo tutti più o meno come terminerà il tutto).

Lorenzo è quindi il protagonista della serie ed è accompagnato dal fratello Giuliano (Bradley James), grandi amici come Poliziano e Sandro Botticelli (Sebastian de Souza) e grandi donne, la madre Lucrezia Tornabuoni (Sarah Parish), e la moglie Clarice Orsini (Synnøve Karlsen); all’inizio però viene presentata la relazione “clandestina” tra Lorenzo e una donna già sposata, Lucrezia Donati (Alessandra Mastronardi), musa di molte poesie scritte dallo stesso. Tale relazione si spegnerà lentamente ma non totalmente, quando il Magnifico si unirà in matrimonio con Clarice, matrimonio che risulterà fondamentale per la gestione politica e diplomatica dei Medici, dal momento che Clarice aiuterà il marito a tessere abilmente le sorti di Firenze. A proposito di muse, è doveroso citare la bella Simonetta Vespucci (Matilda Lutz), moglie di Marco Vespucci, amante di Giuliano de Medici e musa ispiratrice di Botticelli: l’artista la farà posare più volte con l’amico Giuliano, ma il rapporto tra quest’ultimo e Simonetta, incrinerà la profonda amicizia tra i due. La famiglia Medici ha inoltre dei nemici non di poco conto, la famiglia Pazzi, composta dallo zio Iacopo Pazzi (Sean Bean) e dai nipoti Guglielmo (Charlie Vickers) e Francesco (Matteo Martari); il primo, innamorato follemente di Bianca de Medici (Aurora Ruffino), sorella di Lorenzo e Giuliano, riuscirà a sposarla, siglando un’alleanza e una nuova vicinanza tra le due famiglie rivali, Francesco invece, dal carattere più cupo e chiuso, cercherà di capire da che parte stare, se sostenere lo zio o l’amico d’infanzia Lorenzo.

Ecco il trailer:

Per 8 episodi vengono quindi narrati eventi, mosse ed alleanze politiche, tradimenti, amori e le numerose vicende che hanno animato la Firenze di metà Quattrocento; il tutto naturalmente accompagnato da una buona dose di arte, abiti e indumenti del tempo, tornei a cavallo e un finale immenso. Ovvio, il finale di stagione non era sicuramente a sorpresa o inaspettato, ma l’adrenalina non è certamente mancata: un concentrato di suspense, tensione, emozione, violenza, commozione, forse un pizzico di giustizia e infine l’indecisione e la rabbia di Lorenzo, diviso tra la vendetta e l’etica che l’ha accompagnato durante tutta la serie. Il tutto si conclude però con un bellissimo messaggio di speranza e Botticelli che dipinge dicendo: “La chiamerò Primavera perché dopo la morte torna la vita.”

Termina dunque così la seconda stagione dei Medici, lasciandoci nuovamente senza fiato e parole! Ora, tocca solo aspettare il prossimo autunno per poter vivere a pieno anche la terza stagione, che stanno già filmando in questo periodo a Pienza, nella speranza che si riporti nuovamente in vita una parte di storia piuttosto affascinante del nostro Paese.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


[There are no radio stations in the database]