Volley Maschile, Mondiali 2018: un’Italia senza sbavature arriva a Milano

Written by on 20 settembre 2018

Si è conclusa l’altra sera la prima fase a gironi per l’Italia di Chicco Blengini che, in testa alla Pool A, è già partita per Milano per la Pool E, portandosi appresso 15 punti, punteggio pieno dato dalle cinque vittorie consecutive. Dopo Giappone e Belgio infatti, la nostra Nazionale si è aggiudicata altre tre vittorie, contro Argentina, Repubblica Dominicana e Slovenia.

Rivediamo velocemente gli ultimi successi azzurri, partendo dal più importante, quello contro l’Argentina di Julio Velasco: nel primo set l’Italia fatica a “mettere giù palla”, come si dice in gergo. La difesa sudamericana non sgarra, coprono letteralmente tutto il campo e il loro contrattacco mette in difficoltà l’Italia e non poco; con queste premesse, gli Azzurri perdono il primo set per 22 a 25. Nel secondo parziale la nostra Nazionale si riprende, trovando un buon ritmo in battuta e prendendo un ottimo distacco dagli argentini; il set si chiude 25 a 15 per l’Italvolley. Si ristabilisce un buon equilibrio nel terzo set, combattuto punto a punto: ci porta sul set point lo Zar Ivan Zaytsev con un portentoso ace, chiude poi il set il centrale Daniele Mazzone (25-23); il quarto set parte a nostro favore, con parziali sorprendenti e un distacco di 7/8 punti dai sudamericani, sembra fatta, ma il black out azzurro dal 18-10 pare far crollare le speranze e il set stesso. L’Argentina recupera velocemente, trovando un’Italia che reagisce poco, tanto da arrivare al 23 pari: gli Albocelesti si guadagnano ben due set point, annullati entrambi da Zaytsev e lo stesso ci porta al 27-26, match point per gli Azzurri. Blengini chiama il cambio, entra giusto per servire il palleggiatore Michele Baranowicz che si gioca così il suo primo pallone di questo Mondiale: batte in salto, ma non forza, smorza il colpo e piazza un ace definitivo nel campo argentino (28-26). L’Italia vince e si porta a casa questi 3 punti tanto importanti, quanto sofferti. Ecco i momenti più belli del match contro l’Argentina:

Il giorno dopo l’Italia affronta la Repubblica Dominicana, la più debole del girone, sulla carta. L’Italia si è dimostrata nuovamente inarrestabile e con un netto 3 a 0 conquista la quarta vittoria consecutiva; la partita si è rivelata per i nostri Azzurri infatti molto semplice, la chiudono in poco più di un’ora con i seguenti parziali: 25-12, 25-18, 25-15. Una bella Italia insomma, che non cede nulla nemmeno alla più modesta (per fortuna); trovano spazio in campo anche uomini dalla panchina, come Gigi Randazzo e Gabri Maruotti, che svolgono egregiamente il loro lavoro. Anche per questa partita qui sotto trovate gli highlights:

Martedì sera, l’Italvolley ha infine affrontato la Slovenia aggiudicandosi la quinta vittoria e il primo posto nella Pool A. Ancora una volta, la partenza è lenta per gli Azzurri, che cedono il set alla formazione slovena per 23 a 25; nel secondo set l’Italia si riprende, ritrova ritmo al servizio, migliora ricezione e soprattutto il muro, che diventa fondamentale, insieme agli attacchi imprendibili di Osmany Juantorena. Si inseriscono alcuni sbagli e il leggero calo di Pippo Lanza, che viene sostituito prontamente da Maruotti; l’Italia chiude poi il set 25 a 19, andando sul pareggio. Nel terzo parziale, Maruotti resta in campo, la Slovenia perde colpi e l’Italia diventa protagonista assoluta con Anzani che mura qualsiasi pallone sloveno e Colaci, capitano della Nazionale, è autore di un grandissimo recupero che carica gli Azzurri e il palazzetto; si conclude poi il set per 25 a 13. La Slovenia nel quarto set si riprende e ritrova un po’ di energia e concentrazione, ma sempre rincorrendo la nostra Nazionale, che arriva al match point sul 24 a 18 e ci pensa subito ad Anzani a chiudere i conti con la Slovenia (25-18). La Federazione Italiana Pallavolo recupera i punti salienti della partita e li riassume in questo video:

L’Italia conclude così la sua avventura a Firenze e si dirige direttamente a Milano, pronta ad affrontare la Pool E con i suoi 15 punti, come già premesso. Qui incontrerà l’Olanda (11 punti), la Russia (10 punti) e la Finlandia (6 punti); le partite in programma si svolgeranno tra il 21 e il 23 al Forum di Assago:

-Venerdì 21 Settembre, ore 21:15 -> Italia-Olanda;

-Sabato 22 Settembre, ore 21:15 -> Italia-Russia;

-Domenica 23 Settembre, ore 21:15 -> Italia-Finlandia.

Con questo secondo girone l’Italia si giocherà l’accesso alla Final Six di Torino e che altro dire?

Un ulteriore in bocca al lupo agli Azzurri, nella speranza di giocare questa seconda fase come la prima, con più difficoltà sicuramente ma con la stessa grinta e capacità di essere uniti, qualità che ha caratterizzato già e che caratterizza la nostra Nazionale!

Ancora una volta, forza Azzurri!


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


[There are no radio stations in the database]